SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE

Produzione rispettosa dell’uomo e dell’ambiente

Eco Design

La riduzione delle emissioni di CO2 in atmosfera, il contenimento del consumo di risorse naturali, il riciclaggio dei rifiuti sono oggi riconosciuti come obiettivi fondamentali per tutti i settori produttivi.

Brianza Plastica S.p.A. forte del suo storico know-how e spirito innovativo è da sempre attenta non solo all’impatto dei propri processi produttivi sull’ambiente, ma soprattutto nel considerare di fondamentale importanza l’analisi dell’intero ciclo di vita dei propri prodotti, dalla progettazione alla gestione del fine vita, introducendo dal 2020 le linee guida della UNI EN ISO 14006 riguardanti l’eco design.



Nuovo imballo green per Isotec

Spinta da una ricerca di innovazione continua sia in termini prestazionali che di impatto ambientale, Brianza Plastica ha rivoluzionato lo storico sistema di imballaggio dei pannelli della gamma ISOTEC®, iniziando a sostituire, nel principale sito produttivo, quello di Carate Brianza, il film termoretraibile con un nuovo film estensibile, più leggero e riciclabile al 100%. Tale scelta ha permesso un risparmio di energia da fonti non rinnovabili pari a 21 TEP/anno e, soprattutto, un minor consumo di plastica per unità di imballo (pacco), pari al 25%. Per questo stesso motivo il nuovo imballo è quindi anche molto più semplice ed agevole per lo smaltimento in cantiere.



Eco Friendly Production

Brianza Plastica si contraddistingue da sempre per l'attenzione alla sicurezza, all'ambiente e all'uomo e opera nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia di igiene ambientale.

In quest'ottica l’azienda si è dotata, nei suoi stabilimenti di produzione, di potenti impianti di aspirazione che hanno il compito di depurare l'ambiente interno, convogliando i solventi che si generano durante il processo produttivo in moderni impianti di abbattimento degli stessi.

Tali impianti, di ultima generazione, risultano estremamente innovativi per il processo di concentrazione dei solventi e di distruzione degli stessi e si autoalimentano grazie ad un processo di recupero termico del calore, generato dalla combustione del solvente.

Il calore, recuperato dalla combustione viene reimpiegato in parte per alimentare l'impianto stesso ed in parte per generare acqua calda per riscaldamento.



Valorizzazione scarti e residui di produzione

A partire dal 2020 l’azienda ha dato inizio ad una partnership con un importante impianto di gestione rifiuti con l’obiettivo di “nobilitare” il fine vita dei propri scarti e residui di produzione in vetroresina, materiale composito e termoindurente, che storicamente presenta poche soluzioni sostenibili di riciclo.

Grazie quindi a tale collaborazione, la quasi totalità degli scarti derivanti dal processo produttivo, vengono oggi destinati a cementifici ed acciaierie sotto forma di CDR (combustibile da rifiuto), i quali ne sfruttano le proprietà energetiche unitamente alla possibilità di recuperare all’interno dello stesso ciclo produttivo anche la totalità delle ceneri di combustione, andando così a diminuire l’utilizzo di combustibili fossili e di energia derivante da fonti non rinnovabili e contribuendo in tal modo a ridurre le emissioni di Co2 nell’ambiente.

Questa partnership rientra in una serie di progetti che l’azienda ha intrapreso con l’obiettivo finale di introdurre un modello di economia circolare che possa essere più sostenibile per il mondo della produzione di laminati in vetroresina.



CONTATTO RAPIDO

Vuoi maggiori informazioni sulle nostre soluzioni? Lasciaci i tuoi dati e un nostro incaricato ti contatterà al più presto!

Ho letto l’informativa sulla privacy e autorizzo il trattamento dei miei dati personali, in conformità con la legge vigente (obbligatorio).

Ho letto l’informativa sulla privacy e autorizzo l'invio di materiale promozionale e/o informativo, in conformità con la legge vigente (facoltativo).